Cassano a Tagliavento: “Ti stiamo parlando con educazione e tu fai il fenomeno e vai via?”

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=yB8_aSLwoD0]

“Tagliavento perché non vuoi ascoltare? Ti stiamo parlando e fai finta di niente. Ti stiamo parlando con educazione e tu fai il fenomeno e vai via?”.

La commedia all’italiana deve a Cassano il recupero del valore sociale, nella teatralità sacra della rappresentazione calcistica, di una maschera, quella di un personaggio così nostrano, così esteso dal calcio alla politica dello sprecone. Del talentuoso del dribbling, del narratore estremo dell’estetica in una veronica, dell’arrogante e dello spavaldo che esalta con gesti tecnici squisiti per poi affondare (e deludere in alcuni casi) al momento in cui gli tocca discutere con arbitri, allenatori, presidenti, dirigenti. FantAntonio delle meraviglie ci ha introdotto all’impulsività incontrollata, in alcune circostanze, al pentimento e al timore di ricadere, da genio del pallone, nelle medesime ed eccessive accensioni. Contro Tagliavento (che di suo ha già dato molto in quel Juve-Inter di sabato sera) attendiamo di comprendere se queste esternazioni, raccolte dalle telecamere Sky nel tunnel (e messe a referto, quasi certamente) avranno delle conseguenze. Nella fenomenologia (il doppio senso è evidente) di Cassano, ricordiamoci di aggiungere anche questo.

Cassano a Tagliavento: “Ti stiamo parlando con educazione e tu fai il fenomeno e vai via?”ultima modifica: 2012-11-05T12:32:21+01:00da principian2
Reposta per primo quest’articolo
2 Comments

Add a Comment