L’estate di Altachiara

Nell’estate svogliata di Andrea, una ragazza che rimanda il tempo delle scelte e delle prove, la noia inevitabile della provincia avanza, la fagocita fino a assorbirla in un meccanismo che cela oscurità e significati doppi. A introdurla a quello che si rivelerà un percorso di autoanalisi Silvia Martini, una sintesi perfetta della spocchiosa e viziata adolescente media circondata da personaggi inquietanti. Manuel e l’omicidio di Alex, la logica malata di una setta e la fascinazione del male: ingredienti resi tangibili da una prosa vivace e matura per personalità e vigore. In fondo, dal dolore si esce più consapevoli che dai sogni.

L’estate di Altachiaraultima modifica: 2013-05-01T12:31:21+02:00da principian2
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment